Presto riprenderemo a percorrere le strade del mondo. - Nell'attesa continuiamo ad ispirarvi -

16.06.2020

 

 

 

Nell'attesa della libertà totale dalle restrizioni e di poter finalmente viaggiare sicuri a livello sanitario,

non ci tratteniamo dal condividere con voi qualche scalo  

che vi faccia non solo sognare ma anche partire!

 

Gioiello dell'Europa centrale, Ungheria un paese dal fascino unico.

 

Come sentirsi a Brooklyn nel cuore di Budapest : appuntamento in uno dei bar del centro nascosti nei pigri vicoli per la prima colazione. Ordinate una cioccolata calda con panna fatta in casa o una granola appena fatta. Se non siete mattinieri, quel che fa per voi è un bel brunch in un « ruin bar », luogo singolare,

simile all'universo underground newyorkese, un ambiente bizzarro,

che ricorda un insolito negozio di antiquariato dove si respira un'aria bohème d'altri tempi.

 

La vostra fuga continua in una zona spettacolare al di fuori dalla città, dove i boschi la fanno da padrone,

siete nella cittadella di Visegrad – trasportati al di sopra del Danubio e dalla sua vista che vi lascerà senza fiato.

 

E se in questo periodo vi è mancata la natura quanto a noi, vedere le steppe ungheresi a perdita d'occhio

vi metterà in pace con il mondo. Da queste parti scoprirete un lato sorprendente di questo paese.

Immergetevi nella vita locale, percorrete le vaste distese in autostop,

godetevi le arti tradizionali prodigate da cavalieri qualificati.

Chi l'avrebbe mai detto, i tulipani non sono originari dei Paesi Bassi...


ma furono importati dalla Turchia nel XVI secolo. I fiori, simbolo dell'Olanda, colorano il paese con la loro fioritura da fine marzo fino all'inizio dell'estate. Inforcate una bicicletta e pedalate lungo le distese al di fuori

dei villaggi è il miglior modo per ricaricare le energie.

Se siete instancabili o al contrario poco sportivi recatevi all'incredibile giardino di Keukenhof.

 

Haarlem è senza dubbio una cittadina autentica e piena di fascino.

Situata al centro del mitico distretto dei bulbi, è la capitale storica dell'Olanda.

Calma, pittoresca, fiorita, le sue strade acciottolate

e le belle facciate d'epoca vi invitano a godere pigramente del centro. 

Imperdibile ad Haarlem: andare a bere un bicchiere in una chiesa antica, vagare per il mercato e gustare le aringhe crude o affumicate direttamente sul posto dai famosi mastri affumicatori locali.

 

Bisogno di spazio ? La regione di Wadden, patrimonio dell'umanità dell'UNESCO,

è una magnifica riserva naturale. Cinque isole protette, situate al largo delle coste, popolate da cervi, daini,

tori e molte varietà di uccelli sono considerate un vero e proprio paradiso.

 

Cultura e natura si incontrano nel De Hoge Veluwe, il parco nazionale più grande d'Olanda,

che racchiude al suo interno il museo Kroller Muller, con una vasta collezione

di Van Gogh e di sculture e opere di Piet Mondriaan e Pablo Picasso.

Il tutto contornato da magnifici panorami costieri, dune di sabbia e villaggi tipici.

 

La conosciamo come le nostre tasche, i giornali ne parlano spesso,

selvaggia e chic, un'isola sola, la Corsica!

 

Mille atmosfere diverse nello stesso perimetro, pampa argentina, fondali caraibici,

odore di fattoria africana, ranch americano, distese naturali brasiliane?  


Qui le montagne sono alte e puntellate di laghetti ad alta quota, sentieri, panorami mozzafiato

e pesce squisito di giornata pescato direttamente questo mare unico. 

 

Con i piedi nella sabbia o in campagna ognuno troverà il suo nido, la sua spiaggia, la sua roccia,

il suo angolo di paradiso. Partite subito, le spiagge non saranno mai più deserte come quest'estate !


 

 

La Croazia, enclave dell'Adriatico tra mare e montagna.

Il paese dei contrasti, raggiungibile in macchina.

 

Più di 700 isole sparpagliate in un mare meraviglioso, alcune ancora disabitate e selvagge.

 

All'ovest del paese, il Parco Naturale dei laghi di Plitvice, Patrimonio Mondiale Unesco.

Lo scenario è strepitoso, grazie ai 16 laghi che si tuffano uno nell'altro creando cascate impressionanti.

Il paesaggio è splendido, l'acqua cristallina di un blu turchese invita alla nuotata, ma voi non cedete,

il sito è protetto. Proprio grazie a ciò' la flora e fauna si sono conservate perfettamente

e la loro varietà vi sorprenderà.

 

La penisola di Kamenjak dal littorale accidentato, svela numerose spiagge e baie di una bellezza pura, eccezionale, imbarazzante, 11 isolotti disabitati ed un numero imprecisato di insenature e baie costellate di orchidee e fiori rari. Dall'alto delle rocce più o meno alte, potrete saltare nel blu di questo mare, che, grazie all'assenza di costruzioni vi farà sentire come Robison Crusoe sull'isola deserta.

 

Nel Parco Nazionale di Krka, attraverserete ponti che vi faranno camminare sospesi sull'acqua cristallina e immersi nella natura lussureggiante. Entrate da Skradin e camminate fino ai piedi della maestosa cascata principale, ora il bagno è più che meritato!

I sentieri e le passerelle facilitano l'osservazione delle forme geomorfologiche,

le centinaia di varietà di piante, gli uccelli, i rettili e i felini selvatici.

 

Se invece siete tentati dalle città la Croazia ha l'imbarazzo della scelta,

tutte le più antiche hanno mantenuto il loro fascino d'altri tempi, medioevale e balneare.

Il consiglio di Charly: evitate le città troppo turistiche,

prediligete invece quelle più discrete della ex Jugoslavia.

Qualche idea che ci auguriamo abbia alimentato la vostra immaginazione

e vi abbia fatto sognare fino alla nostra prossima newsletter.

 

***

Contattaci

 

 

Astuzia : Per leggere altri post simili clicca sulle parole chiave qui sotto.

Facebook
Twitter
Please reload