L’Orso è l’obbiettivo

10.04.2019

SPEDIZIONI FOTOGRAFICHE LONTANE DAI CLICHE

 

Ci sono viaggi da cui non si torna indietro, grazie all’intensità dei ricordi che ravvivano con forza l’esperienza vissuta…Immersione nella vita selvaggia, natura incontaminata e incontri decisamente insoliti, le spedizioni fotografiche alla ricerca degli animali nel grande nord canadese sono di quei viaggi che restano nell’anima per sempre.

 

Primo piano su due viaggi d’osservazione, “infinitamente natura” nel Nord del Canada.

 

Oggi, Looking for Charly vi racconta due di queste esperienze. Cominciamo con un’incursione nel territorio dei leggendari grizzly della Colombia Britannica e continuiamo con un’immersione nelle acque gelide del regno degli orsi polari.

 

Pronti a partire sulle tracce del più emblematico mammifero dell’America del Nord ? Attenzione si tratta di quello vero e non di un cartone animato!

 

E l’Orso d’oro va a…

SPEDIZIONE FOTOGRAFICA FIANCO A FIANCO CON GLI ORSI POLARI  E MARIO CYR

 

Immergersi con gli orsi polari (si, si avete letto bene, qui si parla di immersioni!) con uno dei più grandi specialisti al mondo dello scatto sott’acqua, oserei chiamarla semplicemente: l’esperienza più incredibile che si possa fare nella vita.

 

 

****

 

Ma chi é Mario ?
 

 

Lo Spielberg delle profondità oceaniche, Mario Cyr cattura le meraviglie nascoste nelle acque glaciali che si contendono il National Geographic e gli altri produttori di fama mondiale, per citarne alcuni BBC, Disney, Arte et Discovery Channel. 

 

Per loro questo avventuriero originario del Quebec ha sfidato i ghiacci dell’Artico e dell’Antartico alla ricerca delle più belle immagini mai catturate.

 

Se i suoi film parlano di un mondo che, ahinoi, i giovani sotto i 20 anni non possono conoscere (il riscaldamento globale ne è tristemente la causa) le sue conferenze catturano e affascinano un pubblico giovanissimo grazie alle sue incredibili storie e alla natura insolita delle sue spedizioni.

 

Ci vuole coraggio per immortalare queste meraviglie della natura e Mario ne ha da vendere, è lui il primo ad immergersi e ad accompagnarvi in questo inedito «faccia a faccia» con trichechi, foche, beluga, orsi polari e squali bianchi…brivido garantito ed in versione originale!

 

 

« Le conoscenze acquisite nel corso degli anni sono inutili se non le condividiamo ». (Mario Cyr)

 

 

Nota: Mario sarà ospite della trasmissione Vivement dimanche di Michel Druker il 14 aprile prossimoA noter: Mario est l'invité de Michel Druker dans Vivement dimanche le 14 avril prochain

 

****

 

Il campo

 

Accompagnati da Mario, esperto cineasta subacqueo, accampati nelle terre ancestrali degli Inuit, navigherete alla ricerca di narvali, beluga e trichechi. Direte ciao ai radianti caribù illuminati dal sole unico di mezzanotte. Un po’ più in là le foche del parco nazionale di Ukkusiksalik posano per uno scatto d’autore tirando fuori la testa dall’acqua mosse quanto voi dalla curiosità. E poi, un movimento a pelo dell’acqua attirerà la vostra attenzione. E’ lui, l’orso polare che nuota pacifico e indisturbato, il momento perfetto è arrivato… buttatevi in mare e nuotate fianco a fianco di sua maestà, il re dell’Artico. Nell’acqua, il suo ambiente naturale, vi stupirà per la sua grazia, per i suoi movimenti sincronizzati, per la sua mole e la sua forza cosi’ evidenti ma delicate. Lui nuota a qualche metro da voi, e voi state vivendo un’esperienza unica che fino ad oggi é stata solo per pochi.

 

Miglior momento per l’osservazione dell’orso polare : tra il 15 giugno e il 1° di luglio.

Edizione 2019 : Contattateci.

LOOKING FOR GRIZZLYS, SAFARI FOTOGRAFICO

CON DENIS PALANQUE

 

Mentre qualsiasi essere umano (sano di mente) spera di non trovarsi mai faccia a faccia con un grizzly, Denis Palanque spera di trovarcisi ogni santo giorno. E in effetti avere la possibilità di vedere Denis interagire e fotografare un grande orso solitario è davvero un’esperienza unica.

 

 

****


Ma chi é Denis ?

 

 

 

 

Denis Palanque é un fotografo naturalista, specializzato in conservazione, ambiente e scienza. Avrete già avuto modo di vedere le sue magnifiche foto sulla prima pagina del National Geographic o nei reportage della rivista «Terre Sauvage ».  

 

La sua doppia carriera di fotografo e biologo gli consente di cogliere questi meravigliosi animali con la sensibilità dell’artista e la conoscenza dello scienziato, un connubio inedito che fa di questo esperto viaggiatore la guida ideale per immortalare il vostro incontro con il grizzly.

 

Durante tutto il viaggio, Denis condividerà con voi la sua arte e la sua tecnica di fotografo naturalista. La composizione delle immagini, l’equilibrio dei contrasti, la connessione con l’animale sono la chiave per scatti emotivi, momenti indimenticabili e selvaggi.

 

 

 

"Le nostre fotografie non si possono più accontentare di trasmettere un messaggio o un’informazione impacchettata e piacevole agli occhi. Le nostre foto devono incoraggiare lo spettatore a porsi delle domande sul suo ruolo e sulla sua relazione con la natura."

(Denis Palanque)

 

 

****

 

Il campo

 

A bordo del vostro barchino, al centro del fiume Atnarko, protetti dal vostro obbiettivo, trattenendo il respiro vedrete all’improvviso l’ingombrante silhouette bruna, su due zampe pronta a buttarsi sulla preda (Aiuto! Non parlo di voi ma del salmone !) A quel punto vi sentirete tutt’uno con la natura, parte di quel momento magico, ma non sarà comunque un buon motivo per avvicinarvi troppo al nostro mitico mammifero, sceso dalle montagne per approfittare della risalita dei salmoni selvaggi nei corsi d’acqua del Parco di Tweedsmuir, il grizzly sta cacciando. La potenza della natura, gli artigli usati abilmente, lo sguardo famelico, la forza bruta e la pelliccia che splende grazie ai riflessi del crepuscolo sull’acqua creano un contrasto estetico violento e bellissimo, crudele ed emozionante, pauroso e sensuale che affascina il fotografo esperto tanto quanto il principiante.

 

Miglior momento per l’osservazione dei grizzly del Parc de Tweedsmuir :

dal 25 agosto al 15 ottobre.

Edizione 2019 : Contattateci.

 

Facebook
Twitter
Please reload