CITY BREAK - la riviera afro-chic

10.09.2018

- INDIRIZZI - 

OGNI DESIDERIO é ESAUDITO

Ce n'è per tutti i gusti!!

 

Dalle case private ai ristorantini informali con le tovaglie bianche perfettamente inamidate, dall'artigianato locale esposto nelle boutique di design alle fabbriche riconvertite, dai quartieri colorati ed eleganti ai paesaggi naturali di incredibile bellezza, tutto questo è il Capo la città più vibrante di tutto il Sud Africa.  

Dove Dormire

 

- Belmond Mount Nelson Hotel -

A due passi dal centro, ai piedi della Table Mountain, un’oasi di pace nel cuore moderno e brulicante della città. Dalle camere vista a 360° sulla montagna e sui famosi giardini dell’hotel. Le mie preferite? Le suite, tutte con balcone privato. Eleganza d’altri tempi per questo hotel storico recentemente ristrutturato con grande gusto. Ciliegina sulla torta, due campi da tennis, due piscine riscaldate, un green, una SPA e 5 ristoranti….

 

- Ellerman House -

Hotel arroccato sui pendii di Lion’s Head gode di una vista panoramica sull’oceano senza pari. Idealmente situato nell'esclusivo sobborgo di Bantry Bay, a soli dieci minuti dal V & A Waterfront e a due passi Camps Bay e alla sua spiaggia alla moda. Dietro le sue facciate edoardiane tanto luminose quanto eleganti, scoprirete un'atmosfera accogliente in stile classico o contemporaneo a seconda delle stanze. Ciliegina sulla torta, la prima colazione preparata con prodotti biologici, una cantina di vini fornitissima e una galleria d’arte.

 

-The Silo -

Più che un hotel un'opera d’arte, Al suo interno si trova lo Zeit, Museum of Contemporary Art Africa. Da deposito di grano negli anni 20 ad hotel icona oggi il passo è stato breve, grazie all’audace recupero dell’architetto britannico Thomas Heatherwick, che ha trasformato lo Skyline della città. Decorazione barocca, ristorante eccellente, l’arte é onnipresente. Ciliegina sulla torta, la vista mozzafiato sul V & A Waterfront

 

et molti altri...

 

V

 

E perché non tentare l’esperienza di una casa privata?

Fattorie olandesi straripanti di antichità, capanne sulla spiaggia eco chic o ancora indirizzi futuristici in ville di vetro e acciaio concepite dai più grandi architetti sudafricani, ce n’è davvero per tutti i gusti in questa città che sprizza energia ad ogni angolo

Côté gastronomia !

 

Spazi innovativi per gli amanti del caffè e non solo…

- Biker-shop/ Tribe 112 / café Los Muertos Motorcycles / café House of Machines, più che dei bar uno stile di vita/ Truth Coffee, che al suo interno ha il gigantesco retro-futurista Fabulous Coffee Bean Contraption -

 

Woodstock/The Old Biscuit Mill e il suo ex mulino restaurato da talentuosi architetti per gustare prelibatezze locali sulle bancarelle del famoso mercato alimentare il sabato mattina.

 

Hout Bay per il pesce freschissimo deliziosamente cucinato.

 

Indirizzi alla moda e chefs stellati: - Myoga, Bistrot Bizerca, Bistro Sixteen82 -

 

I Grandi Classici: 

- La Colombe -

Considerato uno dei migliori ristoranti al mondo. Dello stesso Chef (Franck Dangereux che da Cannes si é trasferito al Cap all’età di 20 anni) The Foodbarn.

 

I più alla moda, the place to be del momento:

- The Test Kitchen -  

Dello Chef stellato Luke Dale-Roberts. Atmosfera industriale un vero e proprio laboratorio di sapori per questa tavola pluripremiata. Nella top 50 dei migliori ristoranti al mondo, da prenotare con anticipo, molto, moltissimo anticipo. Dello stesso Chef - The Pot Luck Club - Ristorante / galleria

 

Côté arte di vivere

 

10 anni fa non vi avrei mai consigliato di passeggiare per la città, oggi invece ve lo consiglio proprio!

Raggiungete Long Street, la strada più vecchia della città con i suoi bar alla moda dove ascoltare del buon jazz e i balconi delle case vittoriane in ferro battuto, seguite il profumo di dolci che vi condurrà nei vicoli circostanti fino a Charly's Bakery e Honest Chocolates. E ancora, il District Six tra cultura e graffiti colorati sui muri.Perdetevi sulle strade del Capo, qualunque sia la direzione presa, i dintorni sono meravigliosi da scoprire e le bellezze naturali vi lasceranno senza fiato.

 

V

 

Balade shopping

Soli o accompagnati da un «personal shopper» scopriamo le boutiques più alla moda in città.

(qualche nome...)

 

Su Bree Street: Missibaba per le sue celeberrime borse in cuoio e Kirsten Goss per la gioielleria.

Su Hatfield Street: Okha, il negozio di mobili in stile scandinavo e Woodhead's per i suoi stivali modello Ugg.

Su Long Street, il quartiere Tribal Trends: Africa Nova per i suoi souvenirs africani chic ed eleganti.

 

E Woodstock, ancora e sempre...

In questo mercato in una ex fabbrica di mattoni si recano il sabato mattina gli abitanti di Cape Town. Per fare shopping (tutti i negozi Hip della città hanno uno stand in questo mercato). Dalle ceramiche di Imiso al sapone fatto a mano di Karoo Moon.

Al 66 Albert Road, il Woodstock Exchange è il posto dove trovare le star del mobile locale Pedersen + Lennard, i preferiti della moda Made in Maboneng. Al numero 160, The Woodstock Foundry ospita il moderno laboratorio di mobili di John Vogel e il famoso gioielliere Dear Rae.

E ancora le gallerie di alcuni dei più grandi nomi del mondo dell'arte sudafricana "What if the World, Goodman Gallery, Bell-Roberts e Stevenson ..." Se non siete amanti dello shopping venite anche solo per mangiare qualcosa (all’interno del mercato anche ristoranti stellati), ascoltare musica dal vivo e respirare l’atmosfera Hipster che qui aleggia. 

 

V

 

Natura Incontaminata

Al volante, accompagnati da un autista, su una macchina da collezione o su una moto d’epoca

 

Chapman's Peak a sud di Cape Point per ammirare le scogliere scavate dai prigionieri italiani durante la prima guerra mondiale.

Le spiagge di Clifton e di Llandudno, con la loro sabbia bianca e le rocce ombrose sovrastate da incredibili e lussuose dimore.

Noordhoek, per partire al galoppo su Long Beach,

Il Ponte dell’Africa, che Sir Francis Drake descrivette come « il più bel capo che abbia mai visto sulla terra».

Kalk Bay (costa est della penisola) per sgranchirsi le gambe e godere di una merenda fatta in casa in stile newyorkese da Tribakery o bere un bicchiere di ottimo vino con una vista mozzafiato sull’oceano all’ Harbour House.

Fate il bagno a Muizenberg prendete lezioni di surf a Surf Shack.

E se é venerdi fermatevi all’ hippyish Bluebird Garage Market.

Astuzia : E per vedere più post della stessa regione, clicca sul nome del paese nel sottotitolo dell'articolo.

Facebook
Twitter
Please reload